top of page
Cerca

Matrimonio Concordatario: i documenti che ti servono per poterti sposare


Ciao e benvenuta nel mio regno :)


Se hai deciso di sposarti in chiesa con rito concordatario e non sai quali sono i documenti che ti servono, allora tranquilla perché sto per rivelarti tutto ciò che è necessario sapere in merito a tale argomento.


Maria Squeo Wedding Supervisor & designer

Ebbene i documenti necessari per il Matrimonio Concordatario comprendono tutti quelli previsti per il Matrimonio Civile, ossia tutti i documenti necessari per le pubblicazioni, ovvero:

  • documenti d'identità validi

  • codice fiscale

  • marca da bollo del valore di 16 euro

Serviranno anche altri documenti, te li menziono qui di seguito.


Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

Il Modello decimo

che contiene i certificati di Battesimo e di Cresima, rilasciato dal parroco e che tu e il tuo futuro Sposo dovrete consegnare ai vostri comuni di residenza.

In caso non fosse disponibile il modello 10° saranno necessari:

  • il certificato di battesimo, da richiedere alla parrocchia dove si è celebrato il battesimo

  • il certificato di cresima, da richiedere alla parrocchia dove si è svolta la cresima

  • il certificato di morte del coniuge per le persone vedove, oppure la copia integrale dell'atto di morte del coniuge che viene rilasciata in carta semplice dal Comune in cui è avvenuta la morte del coniuge e per ottenerla serve l'autorizzazione del Procuratore della Repubblica del comune in cui si richiede.

La Prova di Stato Libero Ecclesiastico della persona

questo documento è necessario nel caso in cui uno di voi due, futuri Sposi, dopo aver compiuto il sedicesimo anno di età, sia stato residente (e non domiciliato) in diocesi diversa da quella attuale, dunque in altro comune diverso da quello di nascita e dopo il 16° anno di età.


Il documento di Stato Libero Ecclesiastico della persona viene redatto dal parroco che istruisce la pratica.


La Prova di Stato Libero avviene alla presenza di due testimoni.


Come funziona?


In pratica il parroco istruisce un processicolo, in cui tratta anche il consenso matrimoniale, i divieti e gli impedimenti, e raccoglie la testimonianza di due persone che hanno conosciuto lo Sposo, o la Sposa, nel periodo in cui ha avuto la residenza in un'altra diocesi.

Dette persone testimoniano che non siete già sposati per cui certificano il vostro stato libero.


Nell'eventualità non ci siano testimoni, la prova avviene comunque ma tramite giuramento dell'interessato.


L'Attestato di partecipazione al corso prematrimoniale

ovvero il percorso di fede in preparazione al sacramento del Matrimonio che si svolge presso gli uffici parrocchiali, nei tempi e nei modi indicati dal parroco stesso.


Dopo di che il parroco fissa una data per il consenso religioso, detto anche consenso alle Nozze.


In seguito il parroco consegna agli aspiranti Sposi il certificato di richiesta delle pubblicazioni civili che avranno cura di portare in comune.


A questo punto si procede seguendo la prassi necessaria per il Matrimonio Civile, ossia ci si reca in comune presso l'Ufficio di Stato Civile per richiedere le pubblicazioni del Matrimonio.


Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

Pubblicazioni che restano affisse al Comune per otto giorni consecutivi, comprendenti due domeniche, quindi da una domenica all'altra.


Successivamente l'Ufficiale di Stato Civile, trascorsi 3 giorni dal compimento delle pubblicazioni civili, verificata l'assenza di impedimenti previsti dalla legge italiana al Matrimonio, rilascia un attestato con il quale dichiara che nulla osta alla celebrazione del Matrimonio.


Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

Gli aspiranti Sposi allora consegnano al parroco tale certificato di Nulla Osta al Matrimonio e anche i certificati religiosi.


A sua volta il parroco, accertata l'assenza di irregolarità, dà il via alle pubblicazioni religiose che verranno affisse per 8 giorni consecutivi, comprendenti due domeniche, presso le parrocchie dei due aspiranti Sposi e se diversa presso quella in cui la coppia intende sposarsi.


In pratica se sei un'aspirante Sposa intraprendente, indipendente, astuta e moderna e vuoi organizzazione la tua Cerimonia di Nozze in modo autonomo super sicuro e sereno allora l'iter burocratico perfetto del tuo Matrimonio Concordatario, si può sintetizzare in questi 8 semplici step:


Step 1

frequentare il corso prematrimoniale, al termine del quale ti verrà rilasciato un attestato


Step 2

recarsi dal parroco che si occuperà dell'istruttoria


Step 3

procurarsi i documenti richiesti dal parroco


Step 4

portare in comune la richiesta di pubblicazioni civili che il parroco ti consegnerà


Step 5

attendere che avvengano le pubblicazioni civili


Step 6

far trascorrere 3 giorni dal compimento delle pubblicazioni civili


Step 7

attendere che l'Ufficiale dello Stato Civile ti rilasci il nulla osta al Matrimonio


Step 8

procedere al consenso davanti al parroco il quale verifica i documenti, accerta l'assenza d'irregolarità e dà il via alle pubblicazioni religiose.


Dopo le avvenute le pubblicazioni religiose, trascorsi i giorni necessari, finalmente potrai coronare il tuo sogno d'amore e sposarti.


Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

In pratica i tempi indicativi per il disbrigo delle pratiche burocratiche sono:


60 giorni per:

  • corso prematrimoniale

  • consenso alle Nozze

  • pubblicazioni religiose

14 giorni per i documenti in comune


11 giorni (8+3) per le pubblicazioni

per un totale di 85 giorni per la formazione religiosa e i documenti civili.


Dopo di che avrai a disposizione 180 giorni, cioè 6 mesi, per scegliere la data delle Nozze e sposarti.


Mi raccomando ai tempi, sono di fondamentale importanza perché se il Matrimonio non viene celebrato entro sei mesi dal compimento delle pubblicazioni canoniche, si devono ripetere e non è proprio il massimo della vita!


Maria Squo Wedding Supervisor & Designer

Comunque, tu sei in una botte di ferro e puoi dormire sonni sereni perché tra gli strumenti del mio Club on line Regine del Wedding ho messo a tua disposizione la guida dell'intero Iter Burocratico di Nozze, completa di leggi utili.


Dunque, dedicati al giorno più bello della tua vita immersa nella bellezza e nella meraviglia e, se ti serve aiuto, allora puoi contare su di me. Infatti ho ideato e fondato il mio Club on line Regine del Wedding proprio per aiutare tutte le aspiranti Spose che, come te, vogliono organizzare in grande stile le proprie Nozze.


Ti consiglio di entrare nel mio Club on line Regine del Wedding perché se sei un'aspiranti Sposa intraprendente, ambiziosa, astuta e moderna ed ami mettere le mani in pasta e fare le cose in modo autonomo ma perfetto, nel Club troverai tutti gli strumenti e le procedure pratiche professionali riadattate per te in maniera pratica, semplice e divertente, che ti renderanno a tutti gli effetti la Regina indiscussa del tuo Si.


Nel Club troverai anche i template, le schede e i modelli per realizzare le Partecipazioni di Nozze, gli inviti, i libretti messa, il copione della cerimonia e tanto altro. Troverai anche la guida pratica al Progetto Nozze in cui puoi scoprire:

  • come si realizza da zero il Progetto di Design delle Nozze

  • cos'è davvero il Progetto Nozze

  • a cosa serve

  • quali sono le risorse del Progetto Nozze

  • quali sono le sezioni che lo compongono

  • come si crea l'intero Progetto Nozze, partendo da zero.

Troverai inoltre altre guide, come quelle dedicate alle Partecipazioni e ai Fiori alle Scenografie e agli Allestimenti floreali per la Cerimonia di Nozze in chiesa.


Se vuoi fare il primo passo nel mio Regno, e provare cosa significa stare nel Club on Line Regine del Wedding, puoi sempre fare riferimento ad un KIT davvero speciale che ti aiuterà a diventare la Regina del tuo Si!


Un abbraccio favoloso.


Maria

Kit Regina del Si - by Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

Comments


bottom of page