• msmariasqueo

Gli allestimenti floreali Perfetti per il tuo SI e le Rose

Aggiornato il: apr 21


Ciao e benvenuta nel mio mondo!


A cosa servono gli allestimenti floreali in chiesa?


Perché è importante progettare gli allestimenti floreali per la Cerimonia di Nozze in chiesa?


Perché è necessario dare la priorità al budget degli allestimenti floreali in chiesa, oltre che al budget del banchetto di Nozze?


Se stai organizzando la tua Cerimonia di Nozze in chiesa e ti ronzano in mente tali domande, come fossero mosche fastidiose, allora soffermati per un attimo e chiediti anche:

  • oltre alla Cerimonia esistono altri momenti solenni, durante l’esperienza Nozze, in grado di donare luce, colore, profumo, gioia e bellezza a me e all’amore della mia vita?

  • quali altri momenti dell’esperienza Nozze hanno il potere di farmi sentire in paradiso mentre guardo negli occhi la persona che amo, gli stringo forte le mani e gli dico: “SI, lo voglio” ?

  • esistono altri momenti dell’esperienza Nozze in grado di sostituire un momento solenne come quello della mia Cerimonia di Nozze in chiesa?

Le risposte a tali domande sono ovvie e le conosci benissimo.


Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

Infatti, il momento più solenne, significativo e importante dell’intera esperienza Nozze:

  • non è il momento del banchetto

  • non è il momento della festa

  • non è il momento del taglio della torta

  • non è il momento del ballo

  • non è il momento d'intrattenimento a casa Sposi

  • non è l’addio al celibato o al nubilato

  • non è il momento delle fotografie

  • non è il momento della consegna delle bomboniere

non è niente di tutto questo.


Si, hai capito bene. E’ inutile fare finta di nulla, girarci intorno e continuare a dare un’importanza eccessiva a tutti gli altri momenti tranne a quello più sacro e solenne!


In fin dei conti, se ci pensi bene potresti fare anche a meno di tutti i momenti che ti ho appena elencato, ma del momento in cui esclami il tuo Si di fronte all’altare, di quello no, non puoi farne a meno, chiaro?


Quindi, inizia a dare la giusta priorità alla Cerimonia di Nozze in chiesa, un momento dove i fiori rappresentano tutto, e quando dico tutto significa tutto!


I fiori in chiesa sono di vitale importanza per il tuo Si, perché hanno un significato, un perché e un motivo che va al di là del semplice aspetto decorativo. (leggi QUI)


Probabilmente, fino ad oggi, nessuno ti ha mai rivelato qual è il vero significato dei fiori per la chiesa e di quanto sia importante progettare un allestimento floreale per rendere perfetta la tua Cerimonia di Nozze in chiesa.


Nessuno ti ha mai rivelato ciò, perché nemmeno gli esperti del settore sanno quale sia il reale significato che la chiesa attribuisce ai fiori, in quanto lo ignorano del tutto.


Senza dubbio sono molte le figure che operano nel mondo Wedding le quali realizzano progetti di magnifici allestimenti floreali, il problema è che quando si tratta di fare progetti per luoghi sacri, come la chiesa, tali figure progettano gli allestimenti floreali come se fossero destinati a luoghi comuni, mentre non è affatto così.


Mi spiego meglio.

Se vuoi essere in grado di progettare, o farti progettare, le scenografie e gli allestimenti floreali perfetti per la tua Cerimonia di Nozze in chiesa è indispensabile conoscere:

  • qual è il vero significato che i fiori hanno per la chiesa

  • mettere in pratica le linee guida della chiesa in materia di allestimenti floreali perfetti per la Cerimonia di Nozze in chiesa.

  • come studiare, progettare e realizzare gli allestimenti floreali personalizzati conformi alle regole della chiesa per trasformare la tua Cerimonia di Nozze in un evento traboccante di stile e bellezza, in cui tu sarai la Regina del tuo Si

  • come progettare, o far progettare al tuo floral designer, gli allestimenti floreali perfetti per la tua cerimonia di Nozze seguendo le 4 regole della Chiesa, senza rinunciare a stile e bellezza

  • come gli allestimenti floreali trasformano l’ambiente in cui si celebrano le Nozze in un paradiso pieno di luce, colori e bellezza

  • come gli allestimenti floreali hanno il potere di trasformare una normale chiesa in un luogo luminoso colorato e gioioso come fosse un giardino dell’eden degno di ospitare la cerimonia di Nozze di re e Regine

  • come gli allestimenti floreali realizzati a regola d’arte possono essere lo strumento capace di elevare all’ennesima potenza la solennità e la sacralità della tua Cerimonia di Nozze in chiesa.

Non a caso gli allestimenti floreali Perfetti per la Cerimonia di Nozze in chiesa, realizzati a regola d'arte, non hanno solo il compito di comunicare lo stile della coppia di Sposi oppure il mood, il file rouge e il tema delle Nozze, bensì sono dei veri e propri strumenti detentori di luce perché i fiori con le loro forme, i loro colori e i loro profumi esprimono ed innalzano una dolce preghiera di lode al Signore.


Difatti, attraverso i fiori la chiesa rivolge la sua lode a Dio.


Per questo io eviterò di parlarti delle ultime tendenze o di cosa va di moda nel campo degli allestimenti floreali, questo perché le mode e le tendenze vanno e vengono e sono secondarie rispetto a ciò che devi sapere per progettare gli allestimenti floreali a regola d’arte e al vero motivo per cui i fiori sono considerati strumenti, di luce e bellezza capaci di infondere prestigio alla cerimonia di Nozze in chiesa.


Invece, ti rivelerò:

  • qual è il significato che la chiesa attribuisce ai fiori recisi

  • quali sono le regole alle quali attenersi quando si progettano a regola d'arte gli allestimenti floreali destinati alla Cerimonia di Nozze in chiesa

  • cosa sono i poli liturgici

  • qual è il significato dei poli liturgici

  • a cosa servono

  • quali fiori utilizzare e qual è il loro significato per l'allestimento floreale

  • quali colori utilizzare e qual è il loro significato

  • quali profumi utilizzare e qual è il loro significato

e tanto altro ancora.


Dunque, ti rivelerò tutto quanto proprio QUI nel mio blog tu devi semplicemente continua a leggere i miei articoli e scoprirai tutto ciò che devi sapere in merito agli allestimenti floreali perfetti per la tua Cerimonia di Nozze in chiesa.


Oltre a ciò, scoprirai altresì più da vicino l'universo dei fiori, ti farò scoprirei tutti i segreti delle Rose e di tantissimi altri fiori, così per te sarà un gioco da ragazze scegliere quelli perfetti per te e per i tuoi allestimenti floreali perfetti per la tua Cerimonia di Nozze .


Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

Se per caso proprio in questo momento stai decidendo quali fiori utilizzare per i tuoi allestimenti floreali e adori le Rose ma non sai come scegliere quelle perfette per le te, allora ti basta continuare a leggere con attenzione.


Devi sapere che la Rosa è un fiore nobile, dalla straordinaria bellezza, da sempre è considerata la regina dei fiori non solo per la sua bellezza e per il suo inebriante profumo, ma anche per le sue proprietà officinali e cosmetiche.


Originaria dell’Europa e dell’Asia, la Rosa appartiene alla famiglia delle Rosaceae, può raggiungere diversi metri d’altezza ed è uno tra i fiori più antichi che esistano, difatti, le testimonianze fossili rivelano che la Rosa esiste da prima della comparsa dell'Homo Sapiens.


Precisamente le prime foglie fossili di Rosa risalgono a circa 4 milioni di anni fa.

Da allora la Rosa, fiore, originario dell’Europa e dell’Asia, ha affascinato molti popoli antichi, a partire dai greci i quali vedevano le loro sacerdotesse indossare ghirlande di Rose bianche e camminare leggiadre su tappeti di Rose ed è proprio il popolo ellenico a narrarci la più romantica delle leggende d'amore legate a questo fiore, scoprirai la leggenda più avanti nell'articolo con la Rosa Aphrodite.

Inoltre, in Egitto si utilizzava la Rosa e i suoi oli per onorare Iside e, secondo una leggenda, Cleopatra passeggiava su un tappeto di Rose nella sua dimora. La Rosa era molto amata anche in Cina, dove pare che Confucio avesse una biblioteca con circa seicento libri dedicati alla coltivazione di questo fiore.


Mentre nella Roma repubblicana sappiamo che si donava una corona di Rose come supremo riconoscimento militare.


Da sempre la Rosa è considerata il fiore simbolo dell’amore eterno ma anche l'emblema della giovinezza, della grazia, dell’innocenza, del piacere e della poesia.


In generale la Rosa bianca è il fiore della luce, della verginità, dello sviluppo spirituale, del fascino.

E' sinonimo d'innocenza, è associata al paradiso, alla purezza, alla castità, per traslato, è uno dei modi in cui si rappresenta la Vergine Maria.


Al contrario, la Rosa rossa è il simbolo della carità che, se spinta fino ai limiti estremi, può anche portare al martirio, non a caso una leggenda cristiana vuole che il colore rosso della Rosa sia stato generato dal sangue di Cristo sulla Croce.

La Rosa viene anche usata per ricordare il Sacro Graal, ossia la Coppa che, secondo la tradizione, fu adoperata da Gesù Cristo durante l’Ultima Cena.

Comunque, la Rosa rossa è simbolo di desiderio, di passione, ma anche di gioia e di bellezza.

Mentre la Rosa bianca e rossa insieme rappresentano l’unione di fuoco ed acqua, di uomo e donna, una specie di unione degli opposti.


La Rosa blu invece è il simbolo dell’impossibile.

Ed ora tu mi chiederai: "Maria, perché mai la Rosa blu simboleggia l'impossibile?"

Ebbene, devi sapere che l’unica Rosa impossibile da ottenere in natura e in laboratorio è quella di colore blu.

I Delphinium (delfinidi) danno ai fiori colorazioni azzurre o celesti, ma le rose ne contengono a un livello dormiente, sopito, per cui non è possibile ottenere l’ibridazione di una Rosa di colore azzurro oppure blu pieno.

I genetisti hanno provato a creare Rose blu, partendo da modificazioni genetiche di Rose bianche con l’inserimento nel DNA di geni che dessero vita ad esemplari blu, ma il risultato ha portato solo a Rose di colore lievemente azzurrino.

E' da questi tentativi falliti che ha origine il significato di "impossibile" legato alla Rosa blu, in quanto se questa non esiste in natura, vuol dire che si tratta di qualcosa di impossibile.

Insomma, se si regala una Rosa blu significa che si sente il desiderio di realizzare un sogno apparentemente impossibile da realizzare, magari quello di conquistare il cuore della donna corteggiata la quale non ancora contraccambia il sentimento d'amore.

La Rosa rosa è l’emblema del Bambino Gesù, è simbolo di dolcezza, lealtà, gratitudine.


La Rosa gialla è legata ai Re Magi è simbolo di intelligenza, di amicizia e di vitalità.


La Rosa d’oro, oltre ad essere il simbolo della perfezione e dell’incorruttibilità è anche un simbolo del pontefice romano, dunque anche di Cristo, di Cui egli è il Vicario in terra.


Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

Considera che nella religione cattolica la Rosa è simbolicamente una componente della corona del santo Rosario, essendo il fiore molto vicino alla Vergine Maria insieme al quale è stata in molte occasioni rappresentata. (per saperne di più leggi la mia guida Fiori in Chiesa).


Nella storia si riporta che Beato Angelico ebbe una visione mentre era per strada recitando il Rosario, egli vide apparire la Santa Vergine in compagnia di uno stuolo di angeli che cantavano e lodavano la Vergine intrecciando una corona di Rose.

Meravigliato per quella visione, interruppe la preghiera, e gli angeli si fermarono, quando riprese a pregare vide che ad ogni Ave gli angeli inserivano una Rosa nella corona da offrire a Maria.

La Madonna del Rosario è una delle tradizionali raffigurazioni nelle quali la Chiesa cattolica venera Maria la quale è rappresentata con una veste azzurra e una corona del Rosario tra le mani.


In aggiunta, le Rose scolpite sui confessionali sono simbolo del sacro vincolo della segretezza che ogni sacerdote deve mantenere nei riguardi dei penitenti che si rivolgono a lui nella confessione, infatti la locuzione latina “sub rosa” aveva appunto il significato di una cosa rivelata in assoluta segretezza e confidenza.


In buona sostanza, la Rosa è il fiore che più d’ogni altro si presta a rappresentare metaforicamente gli eventi cardini della religione cristiana, ecco perché è uno dei fiori prediletti dalla chiesa ed è molto utilizzato per gli allestimenti durante l'intero anno liturgico.


Ragion per cui, la Rosa è uno dei fiori ideali da utilizzare per la progettazione e realizzazione delle scenografie e degli allestimenti della tua Cerimonia di Nozze.


Per di più, nei secoli la Rosa è stata sempre al centro delle arti, della pittura, della musica della poesia, sono stati molti i poeti che hanno dedicato alla Rosa interi versi, come ad esempio:


  • l’antico poeta greco Anacreonte, il quale era considerato il poeta degli amori e celebrò la Rosa in alcuni suoi versi, ma anche Saffo, Catullo e Virgilio ne erano affascinati.

  • Shakespeare scrive: "Una rosa con un altro nome avrebbe il medesimo profumo". in Romeo e Giulietta.

  • Dante Alighieri, descrive nel Canto XXXI, 7, 17, la Regina dei cieli che presiede, al centro di una Rosa, le anime destinate al Paradiso, adagiate sui morbidi petali. Le anime, sono impollinate dagli angeli di amore ed ardore.

  • Omero, nell’Iliade, canto XXIII, verso 186, è il primo a parlare con tutta naturalezza della rosa, anzi, d’olio di rose per massaggi. E' il culmine delle tragedia, Achille ha ucciso Ettore e minaccia di gettarlo in pasto ai cani, ma non avviene perché: “… i cani li teneva lontani la figlia di Zeus, Afrodite di giorno e di notte, l’ungeva con olio di rose, ambrosio, perché Achille non lo scorticasse tirandolo…”

  • Umberto Eco il quale termina il suo romanzo. "Il nome della Rosa" con la frase: "Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus", variazione dal verso I, 952 del poema De contemptu mundi di Bernardo di Cluny.


La Rosa è anche la rappresentazione della ruota del tempo, così come dello zodiaco, ma non solo, pensa alla Rosa dei Venti, ai rosoni delle chiese che rappresentano il fiore iscritto nel cerchio, ossia la perfezione.

Il movimento ciclico incessante che rappresenta la vita fatta di morti e rinascite.

In definitiva, la Rosa è un fiore amato da sempre dal genere umano.

E' un fiore capace di affascinare e inebriare chiunque attraverso, il suo profumo, la sua elegante bellezza e le sue romantiche forme.

Probabilmente è per questo motivo che da sempre la Rosa fa sognare, innamorare, appassionare ed impegnare tanti ibridatori alla ricerca continua di nuove varietà.


Difatti, oggi si conoscono all'incirca 3000 varietà di Rose, pensa che solo le Rose antiche e moderne da collezione sono più di 500.

Le Rose hanno alle spalle secoli da narrare e si ordinano principalmente in 3 Grandi Gruppi:

Gruppo 1

Rose Specie, sono le Rose selvatiche che crescono spontanee e i relativi ibridi.

Sono quasi sempre non rifiorenti.


I colori delle Rose Specie sono nelle tonalità del bianco, del rosa e del giallo.


Tra le specie più note ci sono:

Gruppo 2

Rose Antiche, queste vengono classificate in base a parametri storici, botanici e genetici, con talvolta risultati discordanti a causa dell'origine spesso incerta.


Le denominazioni indicate per i gruppi sono quelle utilizzate da Edward A. Bunyard in Old Garden Roses, del 1978, mentre tra parentesi è indicato il nome della specie capostipite (a cura di Anna Maria Bosi, Rose antiche, Edagricole, Edizioni Calderini, Bologna, 1998).


I colori delle Rose Antiche vanno dal bianco a tutte le tonalità di rosa, fino al cremisi e violetto. Spesso la fioritura è unica, ma opulenta, sono:

  • Rosa Alba (R. alba)

  • Rosa Ayrshire (R. arvensis)

  • Rosa Banksian (R. banksiae)

  • Rosa Bourbon (R. bourboniana)

  • Rosa Boursault (R. pendulina x R. chinensis)

  • Rosa Burnet (R. spinosissima)

  • Rosa Centifolia (R. centifolia)

  • Rosa Chinensis (R. chinensis)

  • Rosa Damask o Damasco (R. × damascena)

  • Rosa Sempervirens (R. sempervirens)

  • Rosa Microphylla (R. microphylla)

  • Rosa Muscosa o Moss (R. centifolia muscosa)

  • Rosa Muschiata (R. moschata)

  • Rosa Noisette (R. moschata x R. chinensis)

  • Rosa Persian (R. hemispherica, R. foetida, R. × harrisonii)

  • Rosa Polyantha (R. multiflora)

  • Rosa Portland (R. portlandica) prende il nome dalla duchessa di Portland

  • Rosa Praire (R. setigera)

  • Rosa Sweet Briar (R. rubiginosa)

  • Rosa Rugosa (R. rugosa)

  • Rosa Tea (R. tea)

Gruppo 3

Rose Moderne, sono il risultato dell'ibridazione fatta dall'uomo.


Le Rose Moderne nascono nel 1867 con il primo Ibrido di Tea, La France; questa data si considera, per convenzione, una sorta di spartiacque tra le rose antiche e quelle moderne.


I colori delle Rose Moderne abbracciano tutti quelli dello spettro, ossia tutti i colori percepibili dall'occhio umano tranne il blu scuro.


Le Rose Moderne sono rifiorenti fino all'autunno inoltrato e sono:

  • Rose a cespuglio

  • Rose ad alberello

  • Rose arbustive

  • Ibridi di Tea e Floribunde

  • Rose nostalgiche

  • Rose miniatura

  • Rose rampicanti

  • Rose inglesi

  • Rose tappezzanti

  • Rose sarmentose.

Degne di particolare nota sono le Rose più Antiche, dette così perché sono una varietà naturale mai sottoposta ad alcun trattamento o ibridazione, tra esse ci sono quelle che appartengono al genere Alba, si tratta di una Rosa davvero speciale: grande, elegante e raffinata, con petali morbidi e setosi, diversa da tutte le altre.


Non è un caso che gli antichi, fino alla seconda metà del '700 la consideravano una specie a sé, una Rosa spontanea, prima dei suoi splendidi ibridi.


La Rosa Alba è considerata il simbolo della Vergine e dell’amore puro.

Ha un profumo soave, dolce, avvolgente.


E' caratterizzata da grandi arbusti che in genere raggiungono 1,20 -1,80 mt di altezza sono eretti e vigorosi con grandi foglie grigio verdi e con fiori profumati bianchi o sfumati di rosa.


Della Rosa Alba si trovano notizie sicure dal XV secolo in qualche scritto botanico. Si tratta della Rosa bianca emblema della casata degli York a cui si opponeva quella rossa dei Lancaster, la Rosa Gallica, (le due Rose, dopo la guerra delle rose del 1485, combattuta tra gli York ed i Lancaster, sono state unite formando un'unica emblema chiamata la Rosa dei Tudor o Rosa dell'Unione)


La Rosa Alba ha una fioritura unica e tardiva (inizia da fine giugno) ma è spettacolare.


Tra le varietà più interessanti troviamo “Alba Maxima”, “Celestial”, “Maiden Blush”, “Queen of Denmark”

Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

Molto antica è anche la Rosa Gallica conosciuta dai Greci e dai Romani i quali ne apprezzavano l’elevato valore ornamentale.


Era nota già agli egizi e persiani, è un piccolo arbusto che arriva a misurare massimo 1,50 mt di altezza, originario dell’Asia Minore il cui areale si estende dall'Europa Mediterranea a quella Centrale e fino alle coste Atlantiche.


In passato, veniva coltivata sopratutto come pianta medicinale per le proprietà antinfiammatorie ed astringenti.


I fiori sono singoli a 5 petali, senza spine e molto resistenti, presentano petali di colore bianco.

Tra maggio e giugno i fiori sono rosa, rossicci, porpora e striati, dal profumo intenso con corolle semplici o molto doppie. Le foglie sono piccole ed arrotondate e in autunno assumono una colorazione rossastra.


La Rosa Gallica si può considerare la progenitrice di tutte le rose europee.


I frutti sono ovali ed hanno con un diametro di circa tredici centimetri con un colore che va dall’arancio al brunastro.


Tra le tante varietà troviamo la Rosa gallica Officialis caratterizzata da grandi fiori semi doppi.


Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

La Rosa Damascena, nota anche come Rosa di Damasco o Rosa di Castiglia, è una Rosa dal profumo intenso, ha radici molto antiche, era infatti nota nel mondo greco, latino ed arabo e coltivata, cosa che avviene ancora oggi, per il suo straordinario profumo che permette di estrarne l’essenza.


La Rosa Damascena è originaria del Medio Oriente ed è coltivata principalmente in Marocco e in Bulgaria.

In particolare la Rosa di Damasco coltivata in queste magiche terre nella “Valle della Rosa” è unica al mondo per la sua qualità dovute alle condizioni atmosferiche e del terreno, viene raccolta manualmente alle prime luci dell’alba per riuscire ad utilizzare la rugiada e poterne estrarre essenze di grande carattere e qualità, doti che questo splendido fiore porta con sé diventando il simbolo di forza e di nutrimento, non a caso viene considerata la “Regina delle Rose” .


Nelle culture persiane, mediorientali e indiane le Rose di Damasco costituiscono una spezia e un ingrediente aromatico e vengono usate per la preparazione di vari alimenti fra cui l'acqua di rose, usata per condire la carne, la polvere di rose, che serve ad insaporire le salse.


I suoi arbusti sono alti circa 1,50 mt e presentano un fogliame fitto di colore verde-grigio.

I fiori sono per lo più rosa oppure bianchi.


Tra le varie Rose Damascene degne di nota sono: la Kazalink, che è quella più impiegata per l’estrazione di essenza e la Madame Hardy con fiori bianchi che profumano di frutta.


Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

La Rosa a causa dei tanti processi di ibridazione oggi vanta innumerevoli esemplari dai nomi più disparati molti nomi di Rosa sono dedicati ai loro inventori oppure anche ad eventi o persone famose, nomi che è impossibile elencare perché sono davvero tantissimi.

Comunque, i nomi delle Rose si distinguono in:


Nomi Generici

indicano la varietà del fiore, come la Rosa Canina, la Rosa Iceberg, oppure la Rosa Mosqueta.


Nomi Specifici

indicano il loro scopritore ad esempio le Rose David Austin, ovvero colui il quale sviluppò il primo ibrido di Rosa inglese.


Le Rose David Austin sono delle rampicanti profumatissime.


Si può affermare senza ombra di smentita che David Austin è uno dei padri delle Rose inglesi moderne, un ibridatore e visionario grazie al quale oggi è possibile ammirare un’enorme varietà di Rose bellissime.


La storia delle Rose David Austin è praticamente la storia delle Rose inglesi in quanto questo ibridatore ha dato vita alla maggior parte di varietà che sono nate in Gran Bretagna e soprattutto grazie al suo successo è riuscito a far affermare la sua produzione nel Regno Unito e nel resto del mondo.


Le David Austin sono fra le Rose inglesi più belle, vivide e robuste che si possano trovare.


Varietà come la Princess Anne, la Lady of Shalott, la Tranquillity o le più classiche Queen of Sweden e Darcey Bussell hanno la grande qualità di unire un fiore bellissimo ad una rusticità e ad un’ottima resistenza generale.


La collezione di Rose inglesi David Austin è vastissima con colori che spaziano dal giallo intenso al rosa, dall’arancio al rosso e al bianco.


Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

Nomi Dedicati

a persone famose come ad esempio la Rosa Queen Elisabeth o Winchester Cathedral.


La Rosa Queen Elisabeth è nota per il grazioso fiore rosa carminio a stelo lungo.

È una pianta molto vigorosa, sana e molto fiorifera che raggiunge un'altezza di 1,00-1,10 mt.


Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

La Rosa Reine Victoria, introdotta da Schwartz in Francia nel 1872, è forse la Rosa più conosciuta tra le Rose Bourbon.

I suoi fiori si presentano in forma di coppa, delicati e seducenti, dalle varie sfumature che vanno dal rosa tenero al lilla, con belle foglie verde chiaro.


Dunque, l’Ottocento, il secolo del Romanticismo, ci regala questa Rosa francese, che con il suo profumo intenso e discreto allo stesso tempo, riporta alla mente la lontana Isola di Bourbon, oggi chiamata Rèunion, dove spontaneamente si sono originate le sue antenate, le Borboniane, rifiorenti come le Cinesi e le profumate come le Damascene.


La Reine Victoria fiorisce regolarmente, quindi è continuamente in fiore per tutta la stagione e, come ho detto, emana un profumo molto intenso, un fascino delicato.


Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

La Rosa Bourbon Queen non è una Rosa qualsiasi, è davvero speciale, si tratta di una Rosa bellissima, profumatissima che incanta e affascina.


E' una Rosa arbustiva rampicante nata nei primi anni dell’Ottocento proprio nell’Isola di Bourbon.


I fiori sono rosa, bianchi, porpora e striati.


Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

Nomi Dedicati

a personaggi italiani, come la Rosa Giotto o la Rosa Leonardo da Vinci.


La Rosa Leonardo da Vinci ha uno stile romantico di una bellezza eccezionale ed affascinante, è robusta, forte e dalla fioritura abbondante da giugno fino ai primi freddi.


Questa Rosa ha circa 70-80 petali a forma di coppa, è di color rosa brillante quasi bengala, emana un profumo leggero che fa venire in mente il sapore della mela verde e il profumo dell'erba quando è tagliata da poco.


La Rosa Leonardo da Vinci cresce a cespuglio eretto, formato da rami forti e solidi ricoperti da un fogliame fitto di colore verde satinato.


Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

Nomi Dedicati

a divinità mitologiche come ad esempio la Rosa Aphrodite.


Adesso ti racconto brevemente una storia che collega la dea Afrodite alle Rose.

La mitologia greca racconta che le Rose allo stato primordiale, erano tutte di colore bianco.

Il mito narra della gelosia di Apollo nei confronti dell’amore tra Adone, giovane di rara bellezza che rappresentava l'amore erotico, carnale e passionale ed Afrodite, dea dell’amore, della bellezza e della primavera.

Ebbene Apollo, accecato dalla gelosia, che provava nei confronti di Adone e del suo amore con Afrodite, gli aizzò contro un cinghiale che lo uccise.

Nel soccorrerlo, Afrodite si punse con le spine delle rose che da bianche divennero rosse.

Da questo mito nacque il significato che la Rosa rossa possiede ancora oggi, di fedeltà e amore.


La Rosa Aphrodite ricorda la forma della Rosa antica ma è meno profumata.

I fiori sono pieni, hanno più di 41 petali e sono di 11 cm di diametro.

Si sviluppano per 80-1,20 mt di altezza, hanno foglie larghe, coriacee, di un verde medio e sono rifiorenti.


Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

Nomi Dedicati

a personaggi famosi o della nobiltà francese, ibridatori importanti e celebrità di fama del passato e del presente, come la Rosa Brigitte Bardot, Charles Aznavour, Jean Cocteau, Cary Grant, la Rosa Edith Piaf, la Rosa Grace de Monaco.


Proprio a Grace di Monaco è dedicato uno dei roseti più conosciuti a livello internazionale, la Roseraie Princesse Grace, voluta nel 1984 dal Principe Ranieri III in ricordo della scomparsa di sua moglie e del suo fiore preferito, al cui nome, nel principato, è legato anche il celebre Ballo della Rosa.


La Roseraie si estende nel cuore dei giardini di Fontvieille su una superficie di più di 5000 metri quadrati, a cui si accede dal cancello su cui è riportato il monogramma dorato della Principessa Grace.


In maggio il roseto è in piena fioritura per cui offre a quanti lo visitano le sfumature ed i profumi, dei circa 4000 rosai, con più di 150 varietà di Rose.


Tra queste oltre alla Rosa Grace de Monaco si trovano la Rosa Prince Rainier III, la Rosa Grimaldi, la Rosa Prince Albert II de Monaco, la Rosa Princesse Charlene de Monaco, la Rosa Jubilé du Prince de Monaco (rossa e bianca come i colori monegaschi) ed la Caroline de Monaco e la Stephanie de Monaco.


La Rosa Grace de Monaco è sontuosa, ha un caratteristico profumo leggero e delicato è formata da 30 petali colorati di un bianco panna bordati di rosso amaranto.


La pianta sviluppa un fogliame verde scuro brillante che rifiorisce in abbondanza.

Il fiore ha un diametro di 14 cm, mentre è alto all'incirca tra i 70-80 cm.


Maria Squeo Wedding Supervisor & Designer

In definitiva, quando dici Rosa non indichi solo il nome di un fiore ma parli della storia dell'uomo, della natura e della loro evoluzione nei secoli.

Parli dell'unione di uomini e mondi paralleli ricchi di storia, di simboli, di miti, leggende e tradizioni.

Parli di arte, di poesia, di medicina, di cibo, di colori di profumi e di raffinatezza.

Pertanto, se disideri che le Rose, attraverso le scenografie e gli allestimenti floreali per la tua Cerimonia di Nozze, parlino di te e raccontino la tua storia d'amore al mondo che ti circonda, allora assicurati di chiedere al tuo fiorista di fiducia qual'è la Rosa che ti avvicina ai valori, alla storia, alle forme, ai colori e ai profumi della Rosa che più ti rappresenta tra quelle che ti ho appena descritto.


In tal modo, la Rosa che sceglierai non sarà una semplice Rosa ma risuonerà di emozioni e di storie che viaggiano immortali nel tempo.


Così avrai la certezza che gli allestimenti floreali realizzati per la tua Cerimonia di Nozze saranno tutt'altro che un clone di mille altri realizzati prima del tuo, ma saranno qualcosa di speciale e unico che verrà ricordato nel tempo..


In più, se a questo punto ti stai chiedendo anche come puoi fare a progettare e organizzare Nozze Perfette in totale autonomia e sicurezza allora sappi che nel mio ultimo libro “3 modi per organizzare Nozze nel 21° secolo” scoprirai tutti i segreti che caratterizzano i modi, quindi le soluzioni alle quali ogni aspirante Sposa può accedere per organizzare e vivere Nozze in questo 21° secolo.


Nel libro potrai valutare quale di questi 3 modi è più sicuro, pratico, semplice e soprattutto adatto a te e alle tue esigenze di aspirante Sposa, a prescindere dalle risorse economiche e temporali che hai a disposizione per organizzare e vivere il tuo sogno d’amore.


Tra le pagine del libro troverai anche diverse storie di aspiranti Spose che hanno deciso di applicare questi modi per organizzare e vivere Nozze perfette oggi, oltre a chiarire una volta per tutte quello che ognuno di questi 3 modi può o non può fare per le tue Nozze in questo 21° secolo.


Ovviamente ti consiglio di leggere il libro, soprattutto se vuoi orientarti al meglio tra le diverse soluzioni proposte sul mercato, a partire dalle Wedding Specialist come Wedding Planner e Designer, fino alle Wedding App come guide, diari, blog ecc… fino ad arrivare ai Programmi Wedding italiani.


Inoltre, se sei una di quelle aspiranti Spose intraprendenti, ambiziose, astute e moderne che amano mettere le mani in pasta e fare le cose in modo autonomo ma perfetto, ti consiglio di entrare nel mio club on line Regine del Wedding.


Nel Club troverai tutti gli strumenti e le procedure pratiche professionali riadattate per te allo scopo di trasformarti a tutti gli effetti nella Regina indiscussa del tuo Si, troverai anche i template,le schede e i modelli per realizzare le Partecipazioni di Nozze, gli inviti, i libretti messa, il copione della cerimonia e tanto altro.

Troverai anche la guida pratica al Progetto Nozze in cui puoi scoprire:

  • come si realizza da zero il Progetto di Design delle Nozze

  • cos'è davvero il Progetto Nozze

  • a cosa serve

  • quali sono le risorse del Progetto Nozze

  • quali sono le Sezioni che lo compongono

  • come si crea l'intero Progetto Nozze, partendo da zero.

Troverai altresì la guida Fiori in chiesa dedicata completamente alle scenografie e agli allestimenti floreali per la Cerimonia di Nozze in chiesa.


Un abbraccio favoloso.

Maria



0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti